Asilo Nido

La passione per l’infanzia

La giornata

Ecco come viene divisa la giornata tipica a Solnidò

MATTINO

  • 7.30-9.00 Accoglienza: gioco libero nel salone in attesa dell'arrivo dei compagni.
  • 9.00-9.30 Spuntino del mattino e igiene personale.
  • 9.00-10.30 Possibilità di riposino per il gruppo Lattanti.
  • 9.30-11.00 Esplorazione, attività e gioco: laboratori manipolativi, di lettura o psicomotori, al gioco libero nei vari spazi.
  • 11.00-11.30 Igiene e cura personale, preparazione al pranzo
  • 11.30-12.00 Pranzo: tutti a mangiare la pappa
  • 12.00-13.00 Igiene personale e preparazione per il riposo.
Contattaci

POMERIGGIO

  • 12.30-13.00 Prima uscita ed entrata dei bambini con frequenza pomeridiana.
  • 13.00-15.00 Rilassamento e riposo.
  • 15.00-15.30 Risveglio,cambio e merenda. Seconda uscita.
  • 16.00-17.30 Attività di gioco e laboratorio.
  • 16.30-17.00 Seconda uscita.
  • 17.30-18.30 Cambio e pulizia personale. Gioco in attesa dell'uscita. Ricongiungimento.
Contattaci

Impegno educativo

Mission

Solnidò si occupa dei bambini piccoli, dei loro genitori e di tutto cio’ che gira loro intorno.
Accoglie, accudisce e si prende cura dei bambini dai 3 mesi ai 3 anni nel qui e ora e nel percorso di crescita di ciascuno.
Il servizio vuole proporsi come un luogo di carattere assistenziale ed educativo che affianchi i genitori nella crescita dei loro figli, attraverso un Progetto Educativo stilato dagli operatori che comprenda attività orientate a soddisfare i bisogni dei bambini nel rispetto dei loro tempi di crescita. Oltre alle finalità educative, l’asilo prevede anche finalità sociali e culturali, offrendo ai bambini un luogo di socializzazione e di relazione con gli altri bambini e un modello
culturale che non opera discriminazione nell’erogazione del servizio.

Costi

Part time: 7.30 – 12.30-13 > €400
Part time ridotto:  13.00-18.30 > €360
Tempo pieno: 7.30 – 15.30-16 > €550
Prolungato 1: 7.30 – 16.30-17 > €600
Prolungato 2: 7.30 – 17.30-18.30 > €650

GLI SPAZI

La suddivisione e l’organizzazione degli ambienti incidono direttamente nel favorire o nell’ostacolare lo sviluppo psicofisico del bambino. La crescita dei piccoli è collegata non solo a fatti psicologici, ma anche agli spazi che sono accoglienti, gradevoli, stimolanti, ampi e non dispersivi, nei quali il bambino trova stimolazioni espressive e cognitive utili alla maturazione.

É importante creare ambienti “facilitanti” dove il bambino può muoversi con sicurezza e tranquillità, può toccare, prendere, spostare oggetti e trovare punti di riferimento stabili che gli servono come conferma della familiarità della situazione.

Ogni spazio avrà funzioni proprie e specifiche:

ATRIO: spazio intermedio tra il fuori e il dentro, fra la casa e il nido, per questo è carico di una grande valenza affettiva, favorisce il passaggio e permette rituali di distacco e di ricongiungimento fra genitori e bambini.

SPAZIO DELL’ACCOGLIENZA E DI RIFERIMENTO: la stanza dell’accoglienza (che nella seconda parte della mattinata diventa stanza di gioco e di riferimento) è predisposta in maniera tale da permettere sia il sostegno dell’educatrice sia la possibilità di inserirsi direttamente nel gioco collettivo con gli altri bambini. La sua ampiezza permette l’organizzazione di piccoli gruppi per dei momenti di gioco diversi o l’accoglienza di tutti per i momenti di canzoni e storie.

SPAZIO MOTORIO: la stanza psicomotoria è un luogo di sperimentazione delle sensazioni e delle percezioni orientate alla conoscenza e al controllo del movimento.

SPAZI DEDICATI ALL’IGIENE, AL SONNO, AL PASTO: spazi centrali che offrono un luogo e un tempo esclusivi per rispondere ai bisogni primari di cura di ciascun bambino.

SPAZIO ESTERNO: il giardino è un luogo ideale per uscire almeno due volte al giorno e organizzare giochi di gruppo e cooperativi; è attrezzato con diversi materiali che permettono ai bambini la sperimentazione di diverse situazioni:

  • La macrostruttura con scivolo e le altalene  per l’attività motoria;
  • Le casette e le panche per il gioco simbolico;
  • I tricicli, le carriole, le palle per favorire la motricità;
  • La piscina per i giochi d’acqua estivi;
  • La capanna per i rituali di incontro.

LA CUCINA

L’asilo nido Solnidò dispone di una cucina interna; i pranzi vengono realizzati quotidianamente dalla cuoca Meri che presta attenzione ai diversi menu’, per i più grandi e per i più piccini, seguendo le indicazioni date dall’U.L.S.S..

La cucina interna al nido dà la possibilità di seguire attentamente lo svezzamento dei bambini sotto l’anno di età e creare pranzi personalizzati per bambini con intolleranze certificate.

Il pasto è seguito dalle educatrici in un rapporto di piccolo gruppo.

Al tavolo i bambini incontrano i compagni, assaggiano, raccontano di sé e della giornata che stanno passando all’asilo.

É un momento di cura privilegiato, dove l’adulto ha la possibilità di offrire tutti i gesti che rappresentano il nutrimento anche affettivo e il prendersi cura in modo vitale.

solnido2

ORARI

L’asilo nido Solnidò è aperto tutto l’anno dalle ore 7.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì.

Sono previste quattro uscite:

  • la prima alle ore 12.30/13;
  • la seconda alle 15.30/16
  • la terza dalle 16.30/17
  • l’ultima entro le ore 18.30.

Possibilità inoltre di frequenza solo pomeridiana dalle 12.30 alle 18.30.

Inoltre il Solnidò dà l’opportunità di frequentare il nido anche parzialmente, con un minimo di tre giornate a settimana e offre la possibilità di concordare mensilmente i turni di frequenza in base alle necessità lavorative dei genitori.